La riunione della BCE del 13 settembre non ha portato grosse sorprese: Mario Draghi ha sottolineato come sia al momento ancora prematuro parlare della possibilità di incrementare i tassi di interesse e, come atteso, ha confermato la fine del QE al 31 dicembre 2018. L’importo degli acquisti netti, che da ottobre 2017 sono stati ridotti a EUR 30 Mld al mese, passerà a EUR 15 Mld sino alla chiusura del programma. (scarica il PDF per l'articolo completo)