Borsa Italiana ha pubblicato l’Avviso di ammissione alle  negoziazioni sul mercato AIM delle azioni ordinarie Askoll EVA e dei Warrant Askoll EVA 2018 – 2021.

L’ammissione segue un collocamento rivolto a investitori qualificati italiani e istituzionali esteri e sulla base delle richieste pervenute sono state assegnate complessivamente 3.443.500 azioni.

Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione è stato fissato in 3,50 euro per azione, un corrispettivo che ha consentito l’incasso di proventi lordi per oltre 12 milioni.

Askoll EVA si presenta così in Borsa con un flottante del 22,15% e una capitalizzazione di circa 54,4 milioni.

L’avvio delle negoziazioni è previsto per l'11 luglio 2018.

La società è stata assistita da Banca Finnat Euramerica in qualità di Nomad e Global Coordinator;  EPIC SIM ha agito da Lead Manager e co-Bookrunner.

Alessandro Beaupain, vice Presidente di Askoll EVA, ha sottolineato: “Abbiamo incontrato i più qualificati investitori italiani e internazionali, riscontrando grande apprezzamento per il nostro modello di business, il nostro brand e, più in generale, per l’eccellenza del Made in Italy.”

Askoll EVA opera nel mercato della mobilità elettrica sviluppando, producendo e commercializzando e-bike ed e-scooter, nonché kit e componenti nell’area dei motori e delle batterie elettriche.

 “Da 40 anni Askoll contribuisce a migliorare la qualità della vita con prodotti e tecnologie che sostengono la salvaguardia dell'ambiente. Askoll EVA ha reso la mobilità elettrica sostenibile concreta sin dal suo esordio sul mercato grazie alle competenze, all’impegno, alla tenacia e alla passione che ci muovono ogni giorno. L’accesso al mercato dei capitali ci permetterà di rendere la nostra azione ancora più rapida e incisiva con l’obiettivo di far diventare i veicoli elettrici sempre più i partner di tutti i giorni, sia per gli utilizzatori professionali, sia per il grande pubblico” ha dichiarato Elio Marioni, fondatore e Presidente di Askoll EVA.